Saldi: DaimlerChrysler cerca acquirenti per Smart

Di Webmaster, 09/01/2006
'Cercasi ricconi disposti a finanziare piccolo ma costoso sfizio': cosi' potrebbe iniziare l'inserzione del signor Dieter Zetsche, presidente di DaimlerChrysler (Mr Zetsche, se vuole pubblicare l'inserzione su questo sito, magari nel riquadro a lato, ci scriva, che i nostri prezzi sono molto modici!). La DaimlerChrysler sta infatti cercando, di nuovo, di vendere in toto o almeno in parte, la marca produttrice delle miniauto.
Con una mezza retromarcia, Zetsche ha poi affermato che "La Smart non ? in vendita"; certo, e Babbo Natale esiste, e l'economia italiana e' in crescita. La Smart ha perso oltre 600 milioni di euro nell'anno fiscale 2004, e ci vorra' qualcosina di piu' che una cooperazione, o un aumento del prezzo delle vetture, o una nuova linea di abbigliamento marcata Smart, per colmare una simile voragine finanziaria. Ridurre il personale del 33% e tagliare i modelli meno amati dal pubblico sono state le mosse iniziali; lo sbarco in America e' stato rimandato, e pare ovvio: in una Nazione dove 'Big is Beautiful', chi vorrebbe farsi vedere a bordo di un carrello della spesa lungo un terzo d'un auto normale? Se poi le auto americane siano normali o meno, questo e' un altro discorso.


Data: 09/01/2006 alle 16:36
Collegamento esterno: http://www.repubblica.it/2006/a/motori/gennaio2006/smartinvendita/smartinvendita.html
©2006 Auto.Affari.To. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.

L'autore: Webmaster

Sono quello che ha creato, programmato e che gestisce questo sito.


Discussioni su quest'argomento nel forum

Non ci sono discussioni in corso relative a quest'articolo. Desideri iniziarne una?

Inizia nuova discussione

Tutti i campi sono obbligatori. L'indirizzo email non verra' mostrato sul sito.

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.

Questa domanda viene posta per verificare che tu sia un utente umano.