Saldi: DaimlerChrysler cerca acquirenti per Smart

Di Webmaster, 09/01/2006
'Cercasi ricconi disposti a finanziare piccolo ma costoso sfizio': cosi' potrebbe iniziare l'inserzione del signor Dieter Zetsche, presidente di DaimlerChrysler (Mr Zetsche, se vuole pubblicare l'inserzione su questo sito, magari nel riquadro a lato, ci scriva, che i nostri prezzi sono molto modici!). La DaimlerChrysler sta infatti cercando, di nuovo, di vendere in toto o almeno in parte, la marca produttrice delle miniauto.
Con una mezza retromarcia, Zetsche ha poi affermato che "La Smart non ? in vendita"; certo, e Babbo Natale esiste, e l'economia italiana e' in crescita. La Smart ha perso oltre 600 milioni di euro nell'anno fiscale 2004, e ci vorra' qualcosina di piu' che una cooperazione, o un aumento del prezzo delle vetture, o una nuova linea di abbigliamento marcata Smart, per colmare una simile voragine finanziaria. Ridurre il personale del 33% e tagliare i modelli meno amati dal pubblico sono state le mosse iniziali; lo sbarco in America e' stato rimandato, e pare ovvio: in una Nazione dove 'Big is Beautiful', chi vorrebbe farsi vedere a bordo di un carrello della spesa lungo un terzo d'un auto normale? Se poi le auto americane siano normali o meno, questo e' un altro discorso.


Data: 09/01/2006 alle 16:36
Collegamento esterno: http://www.repubblica.it/2006/a/motori/gennaio2006/smartinvendita/smartinvendita.html
©2006 Auto & Affari. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.

L'autore: Webmaster

Sono quello che ha creato, programmato e che gestisce questo sito.


Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Questa domanda à per verificare che tu sia umano.