Un utente soddisfatto ci scrive ... miracolo!

Di Webmaster, 22/01/2006
Riceviamo e pubblichiamo l'email di un inserzionista:

"All'inizio di dicembre ho pubblicato un annuncio per vendere la mia Opel Tigra 1.6 su www.ruote.affari.to; ho poi pubblicato lo stesso annuncio intorno al 20 dicembre su -SITO CONCORRENTE-. Non sono stato contattato da nessuno per settimane, e avevo urgenza di vendere l'auto, quindi, all'inizio di gennaio, mi sono rassegnato a portarla da un concessionario locale, disposto a fatica a pagare 1500 euro (cavolo, l'avevo pagata 27 milioni, nel 1999!). Mezz'ora prima dell'incontro col concessionario, mi chiama un potenziale compratore, che dice d'aver visto l'annuncio su www.ruote.affari.to, e mi dice d'essere interessato all'auto e disposto a pagare il prezzo indicato nell'inserzione (3000 euro). Nascono dubbi. Spiego che, se la vendita al concessionario non andasse in porto, l'auto sarebbe nuovamente sul mercato; a quel punto vado dal concessionario, e scopro che, da quei 1500 euro, ci sono ancora da detrarne 250 per una cosiddetta 'minivoltura', e altri 300/400 per il bollo. Meno di 1000 euro per me, quindi! Alla fine ho venduto la Tigra alla persona che l'ha vista sul vostro sito, e ne sono soddisfatto. Grazie."

Aggiungiamo noi: l'inserzione era accompagnata da una foto, il che aiuta sempre, quando un'auto e' bella.

Argomenti: Opel
Data: 22/01/2006 alle 08:00
©2006 Auto.Affari.To. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.

L'autore: Webmaster

Sono quello che ha creato, programmato e che gestisce questo sito.


Discussioni su quest'argomento nel forum

Non ci sono discussioni in corso relative a quest'articolo. Desideri iniziarne una?

Inizia nuova discussione

Tutti i campi sono obbligatori. L'indirizzo email non verra' mostrato sul sito.

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.

Questa domanda viene posta per verificare che tu sia un utente umano.