Fiat e BMW entrano a far parte del Car Connectivity Consortium

Di Redazione, 28/11/2011
Fiat e BMW sono entrate a far parte del Car Connectivity Consortium. E' una buona notizia?

Il Car Connectivity Consortium (CCC) e' un consorzio interaziendale che sta sviluppando uno standard per la connessione degli smartphone ai sistemi di navigazione e intrattenimento presenti sulle autovetture. Tra i partecipanti, Honda, Hyundai, Toyota e Volkswagen, Alpine, Clarion, Denso, Garmin, HTC, KDDI, LG, Mitsubishi, Motorola Mobility, Nokia, Panasonic, Samsung, Sony, Sony Ericsson e ora, appunto, Fiat e BMW. Lo standard che il CCC sta portando avanti e' il "Terminal Mode standard" (futuro nome commerciale: MirrorLink), che nasce da una specifica Nokia per la comunicazione cellulare-auto. Tra le caratteristiche di Mirrorlink:

- Connessione automatica tra smartphone e hi-fi della vettura per permettere chiamate vivavoce;
- Connessione smartphone-auto tramite USB o Wi-Fi (col Bluetooth considerato solo come opzione secondaria, strano);
- I dati presenti sullo schermo del cellulare verranno presentati anche nel cruscotto della vettura;
- I controlli dello smartphone verranno replicati nella vettura (probabilmente una leva sul piantone di sterzo?);

I primi prodotti aderenti allo standard MirrorLink 1.0.1 verranno presentati nel 2012, ed e' allo studio la versione 1.1.

Argomenti: BMW, Fiat, telefonia, elettronica
Data: 28/11/2011 alle 11:45
Collegamento esterno: BMW, Fiat join Connected Car Consortium
©2011 Auto & Affari. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.
Redazione

L'autore: Redazione

La redazione di questo sito


Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Questa domanda à per verificare che tu sia umano.